10 anni della Caritas in Veritate di Papa Benedetto XVI

10-anni-della-caritas-in-veritate-di-papa-benedetto-xviIl Dicastero per la Promozione dello Sviluppo umano integrale ha organizzato per il 3 dicembre un Convegno internazionale per approfondire quale influenza l’Enciclica papale possa ancora esercitare nella società contemporanea a dieci anni dalla sua pubblicazione


“Teoria e prassi dello sviluppo” questo il tema della Conferenza internazionale che si apre domani nella Casina Pio IV della Pontificia Accademia delle Scienze in Vaticano a 10 anni dalla pubblicazione dell’Enciclica Caritas in veritate di Papa Benedetto XVI. I primi interventi sono affidati al cardinale Peter Turkson, Prefetto del Dicastero per la Promozione dello Sviluppo umano integrale e a monsignor Silvano Maria Tomasi, Presidente della Fondazione Caritas in Veritate.

Gli interventi e l’impatto dell’enciclica
Nel presentare a Vatican News la giornata di appprofondimento, proprio il cardinale Turkson ha rimarcato quanto, sin dalla sua creazione, il Dicastero da lui guidato abbia servito lo “sviluppo umano integrale” e quanto abbia per questo potuto attingere all’enciclica di Papa Benedetto XVI. “Questo è un documento – ha spiegato il porporato – che segue la Populorum progressio di Paolo VI sullo sviluppo, e affonda le sue radici nel fatto che il vero sviluppo non è solo lo sviluppo dei popoli, ma lo sviluppo di ogni singola persona. Quindi questo sviluppo è una vocazione di ogni persona. Una vocazione che si realizza quando tutti amiamo e, a imitazione dell’amore di Dio, offriamo gratuitamente con ciò che facciamo, e le nostre risorse, per promuovere con solidarietà il benessere dell’altro”.

L’obiettivo, nelle intenzioni del dicastero, è di approfondire, con il contributo di rappresentanti della Chiesa, di organizzazioni internazionali e non governative e di esperti del mondo economico e accademico, quale influenza la Caritas in veritate può ancora esercitare nella società contemporanea. Personaggi di fama internazionale come Jeffrey Sachs, Tony Castleman, Anna Rowlands, Mukhisa Kituyi, Maria Luisa Silva, Wanda Rodríguez e altri contribuiranno a questo scopo per tutta la giornata.

Caritas in veritate
Caritas in veritate è un’Enciclica promulgata da Papa Benedetto XVI il 29 giugno 2009. L’ha scritta circa quarant’anni dopo che Papa san Paolo VI aveva pubblicato l’Enciclica Populorum progressio. Come tale, la Caritas in veritate ha aggiornato il pensiero di Paolo VI non solo ponendo l’attenzione sul tema dell'”ecologia umana”, ma anche sottolineando che “l’autentico sviluppo umano riguarda l’intera persona in ogni singola dimensione” (CV, 11).

Il contesto
A fare da sfondo all’Enciclica erano diversi contesti internazionali presenti all’epoca: la povertà persistente, la fame, lo sfruttamento, l’emergere di questioni ambientali, la globalizzazione e l’interdipendenza planetaria, i nuovi mezzi di comunicazione, la crescente difficoltà dei governi nazionali a confrontarsi con le potenze globali e le multinazionali, la crisi finanziaria e le istituzioni finanziarie. Dal punto di vista di Papa Benedetto XVI, queste questioni sociali si basano su questioni essenzialmente antropologiche (vedi CV, 75). Esse riguardano la verità della persona umana che deve essere ricercata nella verità di chi siamo in Cristo, che è la carità nella verità, e che è “la principale forza motrice dell’autentico sviluppo di ogni persona e dell’intera umanità” (CV, 1). Se, quindi, lo sviluppo è inteso come “vocazione” di ogni persona, il suo sviluppo deve essere ispirato dalla carità di Cristo e dalla conseguente virtù della gratuità.

Non scordatevi di fare clic su “MI PIACE” nella nostra pagina Facebook e di seguirci su Facebook per ricevere tutte le notizie, immagini, video e informazioni sempre aggiornate su Papa Francesco.

Fonte: Vatican News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *