Card. Parolin sulla Cattolica: dare ai giovani strumenti per abitare la storia

Card. Parolin sulla Cattolica: dare ai giovani strumenti per abitare la storia

In occasione della 94° Giornata per l’Università Cattolica del Sacro Cuore, il segretario di Stato in una lettera inviata all’arcivescovo di Milano Delpini, ha sottolineato la missione dell’ateneo di “sostenere lo slancio e le capacità innovative dei giovani”. Nel video gli studenti raccontano la loro esperienza scolastica e il loro rapporto con la società

In un mondo dove i giovani fanno sempre più fatica a trovare lavoro e immaginare il proprio futuro, è indispensabile che le università sappiano “offrire ai giovani ai giovani gli strumenti per abitare la storia, facendo tesoro dell’enorme patrimonio di conoscenze e di sapienza ereditate dal passato”. Lo scrive il cardinale Pietro Parolin, segretario di Stato, nella lettera inviata all’arcivescovo di Milano Mario Delpini in occasione della 94esima Giornata nazionale per l’Università Cattolica del Sacro Cuore che si celebra oggi. È solo a partire da dall’ eredità della tradizione, prosegue Parolin, “che si può costruire in modo davvero innovativo il futuro dell’umanità, valorizzando i progressi della scienza e della tecnica all’interno di una visione integrale della persona umana fatta a immagine e somiglianza di Dio”.

Sempre connessi ma disorientati
Il tema della giornata “Eredi e innovatori. I giovani protagonisti della storia” secondo Parolin coglie in modo efficace l’obiettivo che il mondo universitario deve avere nei confronti dei giovani “spesso spaesati e disorientati, nonostante siano sempre connessi”. Le nuove generazioni, infatti, sono bombardate da un flusso di comunicazione che non si arresta mai, soprattutto con i social media, ma “sperimentano comunque profonda insoddisfazione e solitudine. Mentre si connettono con tutto e tutti – scrive Parolin – sembra mancare loro la capacità di collocarsi con piena consapevolezza nel corso della storia e di guardare con lungimiranza e fiducia al futuro”.

La missione dell’Università
Per questo motivo, spiega il Cardinale Segretario di Stato, l’impegno dell’Università Cattolica del Sacro Cuore è “più che mai attuale per sostenere lo slancio e le capacità innovative dei giovani”. Parolin parla poi dei quattro pilastri dell’eredità umanistica e spirituale della sapienza cristiana: la ricerca della verità; lo stupore di fronte alla bellezza; il desiderio di costruire il bene di tutti; l’impegno nel migliorare la casa comune.

La testimonianza dei giovani
Uno sforzo che viene accolto con gioia dagli studenti universitari che, con voce unanime, dichiarano di essere felici di ricevere una formazione di tipo cattolico. Un’educazione che – come loro stessi sottolineano – da’ un valore aggiunto perché coniuga le conoscenze tecniche a quelle religiose, aspetto molto importante, soprattutto per gli studenti di medicina che si trovano ad affrontare situazioni molto delicate dal punto di vista umano.

Non scordatevi di fare clic su “MI PIACE” nella nostra pagina Facebook e di seguirci su Facebook per ricevere tutte le notizie, immagini, video e informazioni sempre aggiornate su Papa Francesco.

Fonte: Vatican News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *