Clericalismo: Giornata di studio all’Urbaniana

Clericalismo: Giornata di studio all’Urbaniana

Teologi ed esperti a confronto su un fenomeno definito da Papa Francesco ‘un abuso da evitare’. Pietro Angelo Muroni, decano della Facoltà di Teologia: nella Chiesa occorrono leader evangelici disposti al servizio generoso.

La Pontificia Università Urbaniana scende in campo, a fianco di Papa Francesco, per combattere il clericalismo, molto diffuso nella Chiesa. E lo fa con una giornata di studio (‘Non come padroni…ma facendovi modello del gregge (1Pt 5,3). Dal clericalismo alla leadership nella Chiesa’) che, oggi a Roma, mette a confronto teologi ed esperti, tra i quali mons. Nunzio Galantino, presidente dell’Apsa, l’Amministrazione del Patrimonio della Sede Apostolica.

Clericalismo: fenomeno strisciante e pervasivo
Non si percepisce fino in fondo l’estremo pericolo del clericalismo se non si comprende bene la vera essenza di un fenomeno strisciante e pervasivo. Ed è per questo che il professor Pietro Angelo Muroni, decano della Facoltà di Teologia della Pontificia Università Urbaniana, ne traccia l’identikit con parole semplici, comprensibili a tutti: “Concepire la Chiesa come istituzione nella quale solo i preti esercitano il potere mentre i fedeli, il popolo di Dio, è esecutore di questo potere: eccolo il clericalismo. Invece tutto va visto sotto la luce del sacerdozio di Cristo. Tutti siamo chiamati ad esercitare, chi nel battesimo e chi nel ministero ordinato, il sacerdozio di Cristo”. Nell’esortazione apostolica post-sinodale ai giovani ‘Christus Vivit’, il pontefice ribadiva: ‘il clericalismo è l’atteggiamento spesso dei sacerdoti che interpretano il ministero ricevuto come un potere da esercitare invece che un servizio gratuito e generoso da offrire’.

Dal clericalismo alla leadership
Passare dal clericalismo alla leadership diventa, per la Chiesa, un passaggio essenziale. La tematica della leadership trova ampio spazio nella ‘Laudato sì’, la lettera enciclica sulla cura della Casa comune di Papa Francesco. Lo fa notare il prof. Pietro Angelo Muroni: “Al numero 53 il Papa dice che c’è bisogno di costruire delle leadership che indichino strade da percorrere ‘cercando di rispondere alle necessità delle generazioni attuali’. I sacerdoti devono diventare delle guide, dei modelli da imitare. Insomma, devono trasformarsi in leader, nel senso evangelico del termine”.

Le leadership nascono nelle università
Di leadership parla anche la ‘Veritatis Gaudium’, costituzione apostolica sulle università e le facoltà ecclesiastiche. Nel documento Papa Francesco riconosce a queste istituzioni il compito di formare i leader della chiesa del futuro. “Questi – spiega il professor Pietro Angelo Muroni – sono i luoghi dove i futuri presbiteri crescono, maturano e si formano alla leadership del servizio e del ministero”. Qui non ci può, e non ci deve, essere spazio per il clericalismo.

Non scordatevi di fare clic su “MI PIACE” nella nostra pagina Facebook e di seguirci su Facebook per ricevere tutte le notizie, immagini, video e informazioni sempre aggiornate su Papa Francesco.

Fonte: Vatican News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *