Filippine: condanna della Chiesa per gli attentati di Jolo

Filippine: condanna della Chiesa per gli attentati di Jolo
Preghiere per le vittime degli attacchi di oggi a Jolo. Le chiede il vicario apostolico, mons. Charlie Inzon, che esorta i fedeli a rimanere calmi e vigili

E’ salito ad almeno 15 morti e 75 feriti il bilancio di un doppio attacco avvenuto oggi a Jolo, roccaforte islamista nel sud delle Filippine. Un attentato è stato compiuto da una donna kamikaze. Tra le vittime si contano sette soldati, sei civili e un poliziotto. Le autorità credono che le azioni siano legate al gruppo jihadista Abu Sayyaf. Le esplosioni sono avvenute in un luogo non distante dalla cattedrale di Jolo, teatro nel 2019, di un attacco costato la vita a 20 persone e rivendicato proprio dal gruppo legato al sedicente Stato Islamico.

Preghiere per le vittime
Parole di condanna per quanto accaduto son state espresse dal vicario apostolico di Jolo, monsignor Charlie Inzon, che ha chiesto preghiere per le vittime ma ha anche implorato la popolazione a restare calma e vigile. Da alcune settimane, l’esercit filippino sta conducendo un’offensiva contro il gruppo terroristico Abu Sayyaf, uno dei suoi leader, Abduljihad Susukan, si è arreso alle autorità all’inizio di questo mese dopo essere stato ferito in uno scontro a fuoco. Su di lui pesano le accuse di sequestri, uccisione di ostaggi compresi i turisti stranieri.

Non scordatevi di fare clic su “MI PIACE” nella nostra pagina Facebook e di seguirci su Facebook per ricevere tutte le notizie, immagini, video e informazioni sempre aggiornate su Papa Francesco.

Fonte: Vatican News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *