Francesco prega per i migranti uccisi nel raid aereo in Libia

Francesco prega per i migranti uccisi nel raid aereo in Libia
Il Papa nel dopo l’angelus invita a pregare per le vittime dell’attacco al centro di detenzione per migranti in Libia e per quelle delle recenti violenze in Afghanistan, Mali, Burkina Faso e Niger

Dopo la recita dell’angelus, il Papa ha invitato a pregare “per le povere persone inermi uccise o ferite dall’attacco aereo che ha colpito un centro di detenzione di migranti in Libia”. Francesco si è anche rivolto alla comunità internazionale evidenziando che quest’ultima “non può tollerare fatti così gravi” ed ha auspicato l’organizzazione di corridoi umanitari.

Prego per le vittime: il Dio della pace accolga i defunti presso di sé e sostenga i feriti. Auspico che siano organizzati in modo esteso e concertato i corridoi umanitari per i migranti più bisognosi.

Le violenze in altri Paesi
Infine il Pontefice ha ricordato le vittime di altre violenze che si sono recentemente verificate in diversi Paesi attanagliati da instabilità, guerre e crisi politiche:

Ricordo anche tutte le vittime delle stragi che recentemente sono state compiute in Afghanistan, Mali, Burkina Faso e Niger. Preghiamo insieme.

Non scordatevi di fare clic su “MI PIACE” nella nostra pagina Facebook e di seguirci su Facebook per ricevere tutte le notizie, immagini, video e informazioni sempre aggiornate su Papa Francesco.

Fonte: Vatican News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *