Il presidente della Conferenza episcopale tedesca in udienza dal Papa

Il presidente della Conferenza episcopale tedesca in udienza dal Papa
Il presidente della Conferenza episcopale della Germania, il vescovo di Limburg, Georg Bätzing, è stato ricevuto sabato da Papa Francesco per una visita inaugurale del nuovo mandato di Bätzing. Durante l’udienza privata in Vaticano, il vescovo Bätzing ha potuto informare il Papa sulla situazione della Chiesa in Germania, in particolare sugli effetti della crisi del coronavirus

Dopo l’udienza con il Papa, alcuni giornalisti hanno parlato con il vescovo di Limburg dei colloqui con il Santo Padre. Monsignor Bätzing ha detto che aveva parlato al Papa dello stato di cose riguardo al “Cammino sinodale”. Bätzing ha riferito dettagliatamente al Papa sull’andamento dei colloqui di riforma in Germania fino ad ora e sugli ulteriori progetti. “Mi sento incoraggiato dall’intenso scambio con il Santo Padre a continuare il cammino che abbiamo intrapreso. Il Papa ha mostrato apprezzamento per questo progetto, che associa strettamente al concetto di “sinodalità” da lui coniato. Ho cercato di far capire che la Chiesa in Germania segue questa strada e sa sempre di essere legata alla Chiesa universale”, ha dichiarato il vescovo Bätzing dopo l’udienza.

“Dobbiamo trovare risposte alle sfide urgenti che la Chiesa deve affrontare, che vanno dall’affrontare gli abusi sessuali sui minori al drammatico numero di persone che lasciano la Chiesa. Con la sua lettera al popolo pellegrino di Dio della Chiesa in Germania del giugno 2019, Papa Francesco ha incoraggiato e dato indicazioni in questo senso. Egli continuerà ad accompagnarci con attenzione”. Papa Francesco aveva ricordato che nel cammino sinodale e nell’azione della Chiesa in Germania non bisogna perdere di vista i poveri e gli anziani, i rifugiati e i bisognosi. “Il Papa ha chiesto espressamente che gli effetti e le esperienze di fronte alla pandemia del coronavirus siano presi in considerazione per il futuro”, ha detto il vescovo Bätzing. Ha aggiunto: “Spero che con le esperienze del Cammino sinodale potremo dare un contributo al Sinodo mondiale dei Vescovi dell’ottobre 2022, che tratterà la questione della sinodalità”.

Durante la sua visita di due giorni, il vescovo Bätzing ha incontrato anche il segretario generale del Sinodo dei Vescovi, il cardinale Lorenzo Baldisseri, e il suo successore designato, l’arcivescovo Mario Grech, il prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede, cardinale Louis Ladaria SJ, il prefetto della Congregazione per i Vescovi, cardinale Marc Ouellet, il presidente del Pontificio Consiglio per la Promozione dell’Unità dei Cristiani, cardinale Kurt Koch, e l’Ambasciatore della Repubblica Federale di Germania presso la Santa Sede, Michael Koch.

Non scordatevi di fare clic su “MI PIACE” nella nostra pagina Facebook e di seguirci su Facebook per ricevere tutte le notizie, immagini, video e informazioni sempre aggiornate su Papa Francesco.

Fonte: Vatican News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *