Oms: nuovo record di contagi per coronavirus

Oms: nuovo record di contagi per coronavirus
Ieri, secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, i casi sono stati 284.196: un dato ancora da aggiornare perché non tutti i Paesi hanno fornito le stime. In Brasile rimandato il carnevale di San Paolo, in Corea del Sud il numero più alto dei casi da 4 mesi. L’Europa vara misure di contenimento del virus per il rischio di una seconda ondata

Si attende un dato ancora più pesante rispetto a quello fornito dall’Oms. Ieri si è registrato il record giornaliero di contagi, un incremento di quasi il 15%. Nel complesso ci sono oltre 15milioni di persone infettate e oltre 628mila decessi. A preoccupare sono anche i nuovi focolai e il ritorno della pandemia in alcune zone. In Europa ci sono 3milioni si casi e più Paesi hanno messo in campo misure di contrasto. In Inghilterra, si entra nei negozi e supermercati, solo con la mascherina. A Vienna bisognerà coprirsi il viso anche alle poste, in banca e nei centri medici. In Francia la misura è scattata da pochi giorni, per tutti i luoghi pubblici.

La situazione in Europa
Preoccupa la zona dei Balcani. Si segnala la Bulgaria che ha superato la soglia dei 10 mila contagi, 270 nelle ultime 24 ore. Emblematico anche il caso della Romania, oltre 1.100 casi solo ieri, senza più posti negli ospedali di Bucarest. Centinaia i nuovi contagi in Serbia, Bosnia, Kosovo e Macedonia del Nord. C’è poi il Belgio, dove l’epidemia è tornata a correre nelle ultime due settimane, portandosi via anche una bimba di tre anni, la più giovane vittima nel paese. La Catalogna ha decretato la chiusura per due settimane dei locali notturni. Intanto si rafforzano i controlli sui viaggiatori: la Germania offre test gratuiti a chi rientra nel Paese; test obbligatorio in Francia per chi rientra da 16 paesi, tra cui Stati Uniti e Algeria. La Norvegia ha di nuovo imposto restrizioni ai viaggi in Spagna. In Italia, quarantena per chi rientra dalla Romania e dalla Bulgaria.

E nel resto del mondo
In Russia quasi 800mila i casi, seimila in più in un giorno, è dietro solo a Stati Uniti, Brasile – a San Paolo è stato rimandato sine die il carnevale anche Rio de Janeiro sta valutando la stessa misura – e poi l’India: qui sono quasi 49mila i nuovi casi di coronavirus nelle ultime 24 ore. Sempre in Asia, la Corea del Sud registra il più alto numero di contagi da 4 mesi: 113 i nuovi casi, di cui 86 arrivati dall’estero. A febbraio, il Paese era quello più colpito dal virus dopo la Cina. Per il quarto giorno consecutivo, impennata di contagi ad Hong Kong: 133 nelle ultime 24 ore, con due decessi. Con i nuovi dati il bilancio della pandemia sale a 2.505 casi e 18 morti. In America Latina e nei Caraibi, dove è stata superata la quota di 4 milioni di contagi, preoccupa il Perù con oltre 371 mila casi confermati e 17.654 morti. Panama ha annunciato il suo ritiro dalla Coppa del Mondo Under 20 femminile, in programma all’inizio del 2021, e i Giochi sportivi centroamericani e caraibici del 2022.

Non scordatevi di fare clic su “MI PIACE” nella nostra pagina Facebook e di seguirci su Facebook per ricevere tutte le notizie, immagini, video e informazioni sempre aggiornate su Papa Francesco.

Fonte: Vatican News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *