Profanata la parrocchia di Abeke Ville in Gabon

profanata-la-parrocchia-di-abeke-ville-in-gabon

La Chiesa di Abeke Ville, in Gabon, è stata fatta oggetto di un gesto di profanazione nei giorni scorsi. E’ stato danneggiato l’ostensorio e portata via la lunetta contenente il Corpo di Cristo. Fortunatamente il giovane responsabile, colto da pentimento, ha restituito l’ostensorio

“Una vera pugnalata al cuore”: così padre Benoît Dieme, parroco della chiesa dei “Re Magi” di Akebe Ville, nei pressi di Libreville, in Gabon, ha definito l’atto di profanazione avvenuto sabato 12 settembre. Come riferito sulla pagina Facebook della Conferenza episcopale nazionale, “un giovane sconosciuto ha spezzato in due l’ostensorio con il Santissimo Sacramento, trafugandone la lunetta che sorreggeva il Corpo di Cristo”. “Siamo stati colpiti duramente”, afferma il parroco, esortando poi i fedeli a “pregare insieme per la riparazione di questo grave atto”. “Siamo indignati e tristi, ma resistiamo”, conclude padre Dieme. Dal suo canto, il Ministero degli Interni, in una nota, “condanna con la massima fermezza l’accaduto e rassicura il clero gabonese che verrà fatta luce su questo episodio di vandalismo”.

Fortunatamente, la vicenda si è conclusa in modo positivo: è di poco tempo fa l’annuncio di padre Dieme che ieri l’autore del gesto profanatorio è tornato in parrocchia ed ha riconsegnato l’ostensorio. “Il ragazzo ha chiesto perdono. L’ho benedetto, insieme ai suoi genitori”. “Rendiamo grazie a Dio – ha concluso il parroco – perché Gesù, nel Santissimo Sacramento, è tornato nella nostra casa”.

Non scordatevi di fare clic su “MI PIACE” nella nostra pagina Facebook e di seguirci su Facebook per ricevere tutte le notizie, immagini, video e informazioni sempre aggiornate su Papa Francesco.

Fonte: Vatican News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *