San Giovanni XXIII a “I Grandi Papi” su Nove

Ultima puntata per la serie di documentari “I Grandi Papi”, prodotta da Vatican Media-Dicastero per la Comunicazione della Santa Sede, Officina della Comunicazione e Gruppo Discovery. Oggi alle ore 21.25 su Nove andrà in onda “Giovanni XXIII. Roncalli, Il Papa buono”

Il documentario è dedicato alla figura di Papa Roncalli e ai momenti principali del suo pontificato: la crisi di Cuba, l’enciclica “Pacem in Terris”, lo speciale rapporto con gli ebrei, la conoscenza del mondo ortodosso e musulmano. Ancora, le visite al carcere romano di Regina Coeli e all’ospedale pediatrico Bambino Gesù. Tra le testimonianze, il contributo di alcuni storici come Enrico Galavotti e il ricordo del regista-attore Carlo Verdone, che la sera dell’11 ottobre 1962 poté assistere in piazza San Pietro al celebre “discorso della luna” nel giorno di apertura del Concilio Ecumenico Vaticano II. Nel documentario, poi, il cardinale Angelo Comastri parlerà dello stile comunicativo di san Giovanni XXIII, mentre pagine più private e familiari saranno rievocate da Guido Gusso, il suo maggiordomo, dallo storico Marco Roncalli e da mons. Claudio Dolcini, parroco di Sotto il Monte, paese natale del Pontefice.

Le immagini meno note del ‘Papa buono’
Durante la puntata, infine, non mancheranno immagini meno note come quelle che testimoniano l’attenzione alle esplorazioni spaziali, in particolare le imprese dei cosmonauti russi a bordo delle astronavi Vostok, e l’incontro con gli atleti disabili durante le Olimpiadi di Roma del 1960. “Giovanni XXIII. Roncalli, Il Papa buono” conclude così la prima stagione della serie “I Grandi Papi” – Francesco, Benedetto XVI, Giovanni Paolo II e Giovanni XXIII –, trasmessa dallo scorso 13 dicembre su Nove. È possibile rivedere l’intera serie online sul portale Dplay.

Non scordatevi di fare clic su “MI PIACE” nella nostra pagina Facebook e di seguirci su Facebook per ricevere tutte le notizie, immagini, video e informazioni sempre aggiornate su Papa Francesco.

Fonte: Vatican News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *