Tensione per annunciato trasferimento ambasciata Usa a Gerusalemme

Tensione alle stelle in Medioriente dopo la decisione del Presidente degli Stati Uniti, Trump, di riconoscere Gerusalemme capitale di Israele spostando l’ambasciata di Washington da Tel Aviv alla Città Santa

Il Presidente degli Stati Uniti, Trump, annuncerà oggi Gerusalemme quale capitale di Israele con lo spostamento, entro sei mesi, dell’ambasciata Usa da Tel Aviv nella Città Santa. Fonti ufficiali parlano di riconoscimento di “una realtà storica e attuale”, più che di una presa di posizione politica confermando il proprio “immutato impegno per il processo di pace”.

Ma il Presidente palestinese Abu Mazen ha già avvertito Trump delle pericolose conseguenze che questa decisione potrebbe avere sulla stabilità della regione e del mondo.

I palestinesi hanno già annunciato “3 giorni di collera” fino a venerdì. Israele dal canto suo ha fatto sapere che non si farà minacciare. “Anche la Santa Sede ha la sua nunziatura a Tel Aviv”, ha dichiarato mons. Francesco Follo, osservatore della Santa Sede presso l’Unesco. “Io spero che in questo momento ascolteranno la voce della Santa Sede”.

Non scordatevi di fare clic su “MI PIACE” nella nostra pagina Facebook e di seguirci su Facebook per ricevere tutte le notizie, immagini, video e informazioni sempre aggiornate su Papa Francesco.

Fonte: Radio Vaticana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *