Terre di luce: percorsi di fede e cultura a Matera 2019

Terre di luce: percorsi di fede e cultura a Matera 2019

Turismo religioso, turismo dei valori: Matera si prepara ad offrire al mondo un ricco programma di eventi legati anche alla fede

Farsi interpellare dal dialogo tra fede e cultura, contribuire a quel “Nuovo Umanesimo” di cui parla Papa Francesco e lasciare che da Matera, nel 2019, si propaghi al mondo la luce della fede che nel territorio della Basilicata ha radici antichissime.

Matera capitale europea della cultura 2019


100 iniziative tra fede e cultura
Questo in sintesi lo spirito e insieme gli obiettivi del progetto aperto a tutte le diocesi della Basilicata e intitolato “Cammini” incentrato appunto sui “cammini” dei luoghi sacri, della cultura antropologica, delle tradizioni e della devozione lucana. La dimensione religiosa e popolare di questi cammini contiene un concentrato di spiritualità, devozione e socialità che insieme manifestano cultura, economia, relazioni umane e carattere identitario di una comunità: un vero e proprio patrimonio!

“ Il cammino rappresenta la vita umana. Ogni uomo è, per essenza, ‘viator’, pellegrino. ”

A Vatican News ne parla Lindo Monaco Presidente dell’Associazione Parco Culturale Ecclesiale “Terre di Luce” co-produttore del progetto insieme all’Arcidiocesi di Matera-Irsina e alla Fondazione Matera-Basilicata 2019. Nell’arco di 18 mesi saranno coinvolte le 6 diocesi della Basilicata in un programma di oltre 100 iniziative progettate secondo 8 percorsi tematici. In particolare, fino alla prima metà del 2020, è stata ipotizzata una prima serie di “cammini” che da un lato consentiranno di operare una “mappatura” di luoghi, siti e “patrimoni” della cultura e della pietà popolare (come le cattedrali o le feste tradizionali), dall’altro coglieranno alcune opportunità favorevoli (come il raduno delle Confraternite) e da un altro ancora offriranno una metodologia di presenza e di animazione del territorio.

Contribuire al Nuovo Umanesimo
“Per noi è un’occasione storica”, spiega Lindo Monaco, “che come Chiesa in uscita non possiamo farci sfuggire”. Un’occasione per parlare all’ “Homo viator” offrendogli opportunità di preghiera e di lode, percorsi di ricerca, di memoria viva, di trasmissione di valori. Si calcola che a Matera nell’anno in cui sarà capitale della cultura in Europa, transiteranno circa 700 mila turisti che possono essere intercettati e coinvolti. “Siamo ben consapevoli – aggiunge Monaco – che nel cuore dell’uomo c’è un anelito di trascendenza che lo spinge a cercare Dio, a cercare la felicità. Noi vorremmo farci carico di questa sete, delle esigenze e dei bisogni dell’uomo di oggi, seguendo l’invito rivolto da Papa Francesco nel Convegno ecclesiale di Firenze del 2015”. Comprendere i segni dei tempi «per illuminare il buio dello smarrimento antropologico contemporaneo con una luce», che è il «di più» dello sguardo cristiano, in un mondo in cui «tutto sembra liquefarsi in un brodo di equivalenze».

Essere luce per il mondo
La definizione che Giovanni Paolo II diede alla Basilicata nello storico viaggio del 1991 “Terre di Luce” rivive nella Fondazione che organizza il progetto e lo anima. “Il Papa in quell’occasione ci chiese di essere luce per il nostro territorio e per chi lo avesse visitato. Oggi noi vorremmo che i riflettori del mondo puntati sulla città in questo nuovo anno riflettessero una luce che da qui si diffonde, la luce della cultura, della fede, dell’uomo impegnato nella realtà, e che questa luce possa essere riferimento per tanti”.

Non scordatevi di fare clic su “MI PIACE” nella nostra pagina Facebook e di seguirci su Facebook per ricevere tutte le notizie, immagini, video e informazioni sempre aggiornate su Papa Francesco.

Fonte: Vatican News

One thought on “Terre di luce: percorsi di fede e cultura a Matera 2019

  1. nel 2003 GRAZ Capitale della Cultura Europea, fù la prima ad introdurre il Turismo Religioso, organizzando visite,spettacoli, conferenze interreligiose, donne Europee per la Pace, sopratutto con il contributo del Consiglio d’Europa, di leaders religiosi,Donne Nobel per la Pace invitando i media cinesi ed arabi ad introdurre il TEMA “LE RELIGIONi nei MEDIA.
    invitata ad introdurre la Stampa-Cinese,portai il giornale di Stato “CHINA PICTURAL” dove avevamo pubblicato, foto, indirizzo ed informazioni di come comportarsi a Pechino, entrando nelle Chiese Cattoliche, Monasteri e Moschee.
    nasce così il Turismo religioso a Pechino 2008 durante le Olimpiadi e la firma fra il Governo Cinese e Lourdes.
    da Italiana tifo per MATERA, è stata una delle prime cittadine visitata dal corrispondente dell’Agenzia di Stampa XINHUA a Roma per 17 anni, riportato sul suo primo libro dedicato all’Italia dal giornalista cinese, Huang Changrui,incantato dalla bellezza e storia di Matera.
    gli scambi culturali sono per la Cina “LA VIA DELLA PACE” fra i popoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *